La food blogger Elena Levati prepara la One Pot Pasta con cipolle, speck e funghi, usando solo una padella.

Mai sentito parlare della One Pot Pasta? È un metodo di cottura che prevede l’uso di una sola padella, in cui viene messa sin da subito la pasta col suo condimento, per poi aggiungervi l’acqua.

Così facendo si dimezzano i tempi di cottura e si deve pulire solo una padella. A chi non ha paura di sperimentare nuove frontiere culinarie, ecco la one pot pasta con funghi, speck e cipolle caramellate.

gli ingredienti di questa ricetta One Pot Pasta: cipolle, speck e funghi Livello: facilissimo

Tempo di preparazione: 5 minuti

Tempo di cottura: 15 minuti

Dosi: 1 persona

Ingredienti

  • 1 cipolla
  • 20 g di burro
  • 10 g di zucchero di canna
  • 10 g di aceto di mele
  • 85 g di pasta corta a piacere
  • 10 g di funghi secchi
  • 240 ml di acqua
  • 6 g di sale fino
  • pepe nero
  • 1 cucchiaio abbondante di Parmigiano Reggiano grattugiato
  • 20 g speck in una sola fetta.

Procedimento

  1. Pulisci la cipolla, pesane 80 g e affettala sottilmente.
  2. Mettila in una casseruola dal fondo spesso (o antiaderente) e aggiungi il burro, lo zucchero di canna, l’aceto, la pasta e i funghi secchi.
  3. Copri il tutto con l’acqua, aggiungi il sale e un pizzico di pepe.
  4. Non preoccuparti se l’acqua non copre completamente la pasta: appena le cipolle inizieranno a cuocere rilasceranno acqua e, in pochissimi minuti, tutti gli ingredienti saranno avvolti perfettamente.
  5. Metti il coperchio, porta sul fuoco a fiamma alta e attendi il bollore.
  6. Abbassa la fiamma, togli il coperchio e fai cuocere per il tempo di cottura della pasta (in questi minuti mescola spesso il contenuto della pentola).
  7. Taglia nel frattempo lo speck a listarelle.
  8. Controlla che la pasta sia cotta al punto giusto: non deve essere asciutta, ma rimanere morbida, con un pochino di liquido sul fondo.
  9. Spegni la fiamma, aggiungi il Parmigiano e mescola tutto molto bene per amalgamare: in questo momento il liquido rimasto sul fondo, unito al formaggio grattugiato, creerà un condimento avvolgente e cremoso.
  10. Aggiungi infine lo speck e servi.

Note e consigli

  • Puoi cambiare il condimento a seconda dei tuoi gusti e delle stagioni: prova semplicemente pomodorini e basilico, aggiungendo a fine cottura pinoli e pecorino romano, oppure zucca e gamberi, o ancora melanzane, zucchine e zafferano, o radicchio, ricotta salata e noci…
  • Tieni sempre presente che per dosare l’acqua devi applicare la proporzione 1:3 quindi per 100 g di pasta serviranno 300 g di acqua.
  • Ricorda anche che le verdure sono già di per sè ricche di acqua che andranno a rilasciare durante la cottura: quindi regolati di conseguenza, eventualmente tenendo da parte un po’ di acqua che andrai ad aggiungere verso fine cottura per raggiungere la cremosità desiderata.