Bonus 500 euro: domanda da presentare per l'acquisto di pc o tablet

Dopo il Bonus Mobilità, è stato introdotto un altro incentivo statale, stavolta per muoversi più velocemente su Internet. Si tratta del Bonus PC e Internet, che permetterà di accedere alla banda ultra larga e munirsi di apparecchiature che incentivino lo smart working o rendano agevole la Didattica A Distanza.

Cos’è il Bonus Computer 2020 e quanto durano gli incentivi.

Annunciato ad agosto e pubblicato in Gazzetta ufficiale il 1° ottobre, il Bonus Internet e PC è partito lunedì 9 novembre e riguarda le spese relative alla connessione veloce e al contestuale acquisto di un pc o tablet. Il voucher arriva a un massimo di 500€, che comprende una connettività ad almeno 30 Megabit al secondo (tra i 200 e i 400€) e tablet o personal computer fornito dall’operatore scelto (tra i 100 e i 300€). La richiesta è da effettuare entro il 1° ottobre 2021.

Requisiti del Bonus pc e internet: a chi spettano gli incentivi?

In questa prima fase, si darà la precedenza alle famiglie a basso reddito, ma non si esclude che in futuro l’offerta venga ampliata anche ad altre fasce e alle aziende.

Per ora i requisiti per farne richiesta sono:

  • avere un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) annuo inferiore ai 20 mila euro;
  • non essere già in possesso di una connessione da almeno 3 Mbps;
  • sottoscrivere un contratto con l’operatore telefonico non inferiore ai 12 mesi.

È riconosciuto un solo contributo per nucleo familiare nella stessa unità abitativa e l’acquisto del pc o del tablet è subordinato all’attivazione del servizio.

Come richiedere il Bonus 500: documenti e moduli necessari per fare domanda.

Per accedere al bonus i cittadini devono rivolgersi esclusivamente agli operatori accreditati, la cui lista è presente sul sito di Infratel Italia, la società incaricata di gestire l’incentivo.

Dopodiché  dovranno scaricare l’allegato C, “Domanda di ammissione al contributo”, sul sito del Comitato per la banda ultralarga e dichiarare di rispettare tutti i requisiti.

Sarà quindi compito dell’operatore controllare la disponibilità dei fondi (essendo un bonus fino a esaurimento delle risorse messe a disposizione), prenotare il voucher ed erogarlo sotto forma di sconto sul canone o sul costo di attivazione.

Quali sono le regioni e i comuni interessati.

L’iniziativa è volta a ridurre il digital divide su tutto il territorio, ma alcune Regioni hanno deciso di applicare il Bonus Internet e PC solo ad alcune utenze localizzate nei Comuni considerati finora più svantaggiati. Le Regioni sono Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria e Toscana.

 

Fonti

Bonus pc e banda larga, parte la corsa ai voucher per le famiglie: come funziona, chi può chiederlo. – Open

Parte bonus internet e pc, 500 euro ma con tetto Isee. – ANSA