immagine del congelatore da sbrinare

Arriva un momento in cui non sei tu a decidere di sbrinare il freezer: è il freezer che te lo chiede. Glielo puoi leggere tra le stalagmiti e le stalattiti di ghiaccio che si formano al suo interno.

Se è vero che il procedimento può essere lungo e noioso, tuttavia è necessario per mantenere l’efficienza del congelatore. Inoltre, con alcuni accorgimenti, puoi velocizzare i tempi.

Come sbrinare il freezer velocemente: segreti e trucchi

Esistono pochi ma fondamentali passaggi per sbrinare il freezer, il primo dei quali è svuotarlo di tutto il cibo al suo interno. Per far sì che gli alimenti non si scongelino puoi:

  1. metterli in borse termiche piene di mattonelle refrigeranti. Se vuoi mantenere le borse fresche più a lungo, ricoprile con dei fogli di giornale, dal potere isolante;
  2. preparare delle bacinelle colme di acqua e ghiaccio dove immergere le confezioni di cibo.

Ricorda di riporre i contenitori lontano da fonti di calore e nel punto più fresco della casa. Se dovessi accorgerti che alcuni cibi hanno già iniziato il processo di scongelamento, mettili in frigo o mangiali subito (“altrimenti dovevo buttarli” è un’ottima scusa per finire i gelati).

Ora che il freezer è vuoto, stacca la spina, metti un po’ di asciugamani o vecchi stracci ai piedi del congelatore e procedi con lo sbrinamento vero e proprio.

Innanzitutto, bisogna togliere le incrostazioni di ghiaccio presenti. Esistono alcuni trucchi per ridurre i tempi di attesa, come inserire all’interno del freezer delle pentole di acqua bollente, chiudere lo sportello e aspettare una trentina di minuti. Il vapore bollente scioglierà il ghiaccio, che si staccherà dalle pareti. Prima di cominciare quest’operazione, però, è meglio inserire un canovaccio o un sottopentola per evitare che il calore rovini il ripiano del freezer.

Se questa tecnica non dovesse rivelarsi efficace, per rimuovere le incrostazioni più resistenti puoi aiutarti con una spatola antighiaccio. Evita di utilizzare altri oggetti, come coltelli o utensili appuntiti, perché rischieresti di danneggiare le pareti e la serpentina del freezer.

Una volta che il ghiaccio si è sciolto procedi con l’asciugare i residui rimasti e rimuovere cassetti e ripiani, se presenti. Prosegui con la pulizia interna degli scomparti e degli accessori; una volta riposizionati potrai attaccare la spina. Quando il freezer sarà tornato a temperatura, potrai riporvi nuovamente gli alimenti – compresi gli eventuali gelati rimasti.

Ogni quanto bisogna sbrinare il freezer: quando intervenire

Per evitare che si formino eccessive quantità di ghiaccio è bene sbrinare il freezer almeno un paio di volte all’anno: l’ideale infatti sarebbe ripetere l’operazione ogni sei mesi, in prossimità dell’estate e dell’inverno.

Inoltre, esiste un altro modo per capire quando è il caso di intervenire: lo strato di ghiaccio che si forma all’interno del freezer non dovrebbe superare i cinque millimetri, massimo un centimetro. Se il ghiaccio che si è formato supera questo spessore bisogna agire quanto prima.

Esiste un piccolo espediente per allungare i tempi tra una sbrinatura e l’altra. Una volta scongelato il freezer, prova a passare sulle pareti interne un panno imbevuto con un po’ di olio vegetale: si formerà una leggera pellicola oleosa che rallenterà i tempi di formazione del ghiaccio.

Perché sbrinare il freezer: risparmio e pulizia

Possiamo contare più di un valido motivo sul perché scongelare il freezer sia necessario. Precisamente, i motivi sono tre.

  1. È un’operazione che aiuta il buon funzionamento del congelatore. Una quantità eccessiva di ghiaccio, infatti, graverebbe sul motore che, sollecitato a uno sforzo maggiore per mantenere la giusta temperatura, consumerebbe più energia.
  2. È importante anche per ragioni igieniche: per mantenere il freezer in ordine basterà, durante lo sbrinamento, pulirlo con una soluzione di acqua e bicarbonato.
  3. Infine, aiuta a conservare meglio i cibi: avere gli scomparti liberi dal ghiaccio eviterà che gli alimenti si attacchino ad esso e, inoltre, avrai a disposizione uno spazio maggiore per riporre le pietanze da congelare.

Sai invece quali aspetti influiscono sui consumi del frigorifero? Scopri nel nostro approfondimento i consigli utili per risparmiare energia.