Samsø, l’isola sostenibile.

Samso: l’isola ecologica della Danimarca

Fonte

Samsø è famosa soprattutto per il grande uso di rinnovabili, ma la vera fonte di energia sono i suoi abitanti: a loro appartiene il 90% delle pale eoliche dell’isola.

Anche la principale attrazione del posto è opera di una coppia di cittadini, Erik e Karen Poulsen, che ha creato un labirinto di sessantamila metri quadrati in cui spiccano più di 50 mila alberi alti fino a 10 metri(1).

Persino il campo da golf qui è sostenibile(2), curato con macchinari elettrici e arricchito con naturali trifogli, anziché con fertilizzanti artificiali.

A tenere monitorato il livello “eco” dell’isola ci pensa l’Energy Academy, che ha fissato al 2030 l’obiettivo di eliminare totalmente i combustibili fossili(3).

Fionia, il giardino di Danimarca.

Isola di Fiona, dove è nato Hans Christian Andersen

Fonte

Tutti conoscono La Sirenetta di Hans Christian Andersen e la collocano a Copenhagen, ma le sue origini risalgono a Odense, città dell’isola di Fionia. È qui infatti che è nato il più grande scrittore di fiabe, che deve aver tratto ispirazione per le sue opere dalle decine di castelli disseminati. Per seguire tutte le tracce che portano ad Andersen c’è persino un’app.

Tra le regge da includere in un possibile tour, spicca il castello di Egeskov (letteralmente “foresta di querce”) da ammirare anche solo per la bellezza del suo giardino barocco e dei labirinti.

Il castello di Egeskov nell'isola di Fionia, in Danimarca.

Fonte

Copenhagen, la capitale del benessere.

Ecco alcune curiosità ecologiche sulla Danimarca

Fonte

Copenhagen è piccola abbastanza da poter essere visitata a piedi o in bicicletta. Pedalando insieme agli amici dei Green Bike Tours è possibile girare la città scoprendo le sue peculiarità dal punto di vista della sostenibilità(4). Non è un caso infatti se nel 2014 è stata nominata Capitale Verde d’Europa (mentre la vincitrice del 2019 è lei).

Tra le nuove attrazioni più attese del 2019 primeggia l’Amager Resource Center, l’impianto di trattamento per trasformare i rifiuti in energia che, grazie al progetto dello studio di architettura BIG, diventerà anche un polo per la vita commerciale e sportiva della comunità. Sul suo tetto sarà possibile sciare, grazie alla pista artificiale che verrà approntata, mentre su una parete della facciata si potrà praticare l’arrampicata.

La Danimarca vanta numerosi ristoranti d’eccellenza.

Fonte

Dopo giri in bici, sciate e arrampicate, è giusto anche ritagliarsi del tempo per rifocillarsi. La Danimarca vanta numerosi ristoranti d’eccellenza, come dimostra il record raggiunto a febbraio con ben 31 stelle Michelin(5), di cui 11 nella sola capitale.

Per chi preferisce mangiare qualcosa di più tipico e meno ricercato consigliamo il “piatto” nazionale: gli smørrebrød, panini aperti ricchi di prelibatezze.

Fonti

  1. “A Samsø in Danimarca, per il labirinto più grande del mondo” Travelblog
  2. Samsø, l’isola sostenibile – VisitDenmark
  3. Energi Akademiet
  4. Green Bike Tours
  5. “La Danimarca brilla con 31 stelle Michelin: miglior performance del Nord Europa” Repubblica.it