Probabilmente la richiesta di Energy Manager aumenterà, ora che la più grande trendsetter al mondo ne sta cercando uno su LinkedIN. Non stiamo parlando di Chiara Ferragni, ma della vera Queen: la Regina Elisabetta, che deve avere qualche interesse nell’abbassare il costo delle bollette di Buckingham Palace. (1)

È proprio vero: attorno al bisogno di trovare un equilibrio tra il nostro fabbisogno energetico e il rispetto dell’ambiente si stanno sviluppando nuove professioni. Vediamo quali.

L’Energy Manager

L’Energy Manager e l’Esperto in Gestione dell’Energia: due nuove professioni del futuroFonte immagine

Il suo compito è monitorare, gestire e ottimizzare l’uso energetico di un’azienda. In realtà non si tratta di una novità: in Italia questa figura è stata istituzionalizzata già nel 1982 con la legge 308 (2), ma è in questi anni che si sta facendo sempre più necessaria. Come riporta il Centro Studi Avvenia, società del gruppo Terna operante nel settore dell’efficienza energetica:

“Gli ultimi dati Fire, la Federazione italiana per l’uso razionale dell’energia, ci dicono che nel 2017 sono 2.315 quelli (gli Energy Manager, ndr) nominati – 1.564 da soggetti obbligati e 751 dai non obbligati – con una crescita del 6% in 4 anni per i soggetti obbligati e dell’11% in 15 anni, includendo anche le nomine di soggetti non obbligati”. (3)

A Elisabetta II, che probabilmente vorrà il miglior professionista sul campo, consigliamo di tenere monitorato il Premio Energy Manager 2018, che verrà assegnato durante Key Energy, manifestazione che si svolgerà dal 6 al 9 novembre a Rimini. (4)

L’esperto in gestione dell’energia

L’Energy Manager e l’Esperto in Gestione dell’Energia: due nuove professioni del futuroFonte immagine

Il suo lavoro è non far sprecare energia e per risparmiare anche sui caratteri si può chiamare con l’acronimo EGE. È “nato” nel 2009 con la norma UNI-CEI 11339 che ne richiede una certificazione specifica e il suo obiettivo è quello di far raggiungere all’azienda la massima efficienza, soprattutto in vista della liberalizzazione dei mercati (ne abbiamo parlato qui) e di tutti i cambiamenti che arriveranno. L’esperto in gestione dell’energia deve saper far quadrare la questione ambientale con i bilanci.

Il tecnico edile esperto in efficienza energetica

L’Energy Manager e l’Esperto in Gestione dell’Energia: due nuove professioni del futuroFonte immagine

L’obiettivo di Governi e aziende è quello di avere in futuro edifici che sappiano produrre autonomamente tutta l’energia di cui hanno bisogno grazie alle fonti rinnovabili. (5)

È chiaro che questa direzione porta un cambiamento nel mondo delle costruzioni, che deve avvalersi di nuove tecnologie e abilità. Qui entra in gioco il tecnico edile esperto in efficienza energetica, una figura che dovrà essere in grado di:

  • aggiornarsi continuamente;
  • conoscere gli strumenti di monitoraggio delle prestazioni energetiche;
  • sapere quali tecnologie sono disponibili sul mercato;
  • informarsi sui protocolli di certificazione energetica e ambientale;
  • unire la conoscenza teorica a quella pratica del cantiere.

Il giardiniere o contadino di spazi verticali

L’Energy Manager e l’Esperto in Gestione dell’Energia: due nuove professioni del futuroFonte immagine

Anche in città sta aumentando il desiderio di avere un proprio orticello e abitare in un grattacielo non è più un limite a questo sogno, come dimostra il Bosco Verticale di Milano ideato da Stefano Boeri (6). Chi non ha il pollice verde, potrà sempre rivolgersi ai giardinieri di spazi verticali, che, a differenza dei loro colleghi “tradizionali”, devono avere un requisito fondamentale: non soffrire di vertigini. Ecco infatti come lavorano i “flying gardeners”.

 

L’Energy Manager e l’Esperto in Gestione dell’Energia: due nuove professioni del futuroFonte video

Fonti

(1) “Assunzioni all’estero: la Regina Elisabetta cerca energy manager per la Royal Family” Investireoggi.it

(2) “Energy manager” Wikipedia.org

(3) “Efficienza energetica, energy manager figura sempre più rilevante” Avvenia.com

(4) “Energia: al via le candidature per il Premio Energy Manager 2018” Keyenergy.it

(5) “Figure professionali. Edilizia sostenibile. Tecnico edile esperto in efficienza energetica” Servizi.anpal.gov.it

(6) “Bosco verticale” Stefanoboeriarchitetti.net