Piano cottura a induzione

I fornelli a induzione sono tra le soluzioni più moderne e di design per arredare la tua cucina: ma sono solo una scelta estetica? In realtà, le cose, non stanno proprio così. In questo articolo ti raccontiamo come funziona, quanto consuma e tutti i vantaggi di avere un fornello a induzione per dare via libera alla tua fantasia in cucina, senza impattare troppo sulla bolletta (e sull’ambiente).

Fornelli a induzione: come funzionano e quanto consumano

Negli ultimi anni l’utilizzo della cucina a induzione è diventato una valida alternativa al classico fornello a gas: questa modalità di cottura usa l’energia elettrica al posto del gas metano e sfrutta il principio dell’induzione elettromagnetica per scaldare esclusivamente la pentola e non l’intero piano, solitamente realizzato in vetroceramica.

Inoltre, questa tipologia di fornelli richiede delle apposite pentole per la cottura che abbiano il fondo in ferro o in acciaio. Infatti, il pentolame realizzato con altri materiali, come ceramica, vetro o alluminio non è in grado di condurre il calore dal piano induzione.

Un ulteriore aspetto da tenere in considerazione è quanto consuma: in media, nel corso di un anno, il consumo si aggira intorno ai 500 kWh, ovvero circa 100 €. In più, i fornelli a induzione hanno un’ottima efficienza energetica, con un tasso di rendimento che può arrivare addirittura al 90%.1

Cucina a induzione: pro e contro

Se stai pensando di dotare la tua cucina di un piano a induzione ti sarà utile sapere quali sono i pro e i contro di questa scelta. Innanzitutto, sarai felice di sapere che i vantaggi superano di gran lunga gli svantaggi. Infatti la cucina a induzione è:

  • Facile da pulire: ti basterà un colpo di spugna per veder brillare il piano.
  • A basso consumo energetico: come già accennato, il ridotto consumo ti garantisce un notevole risparmio sui costi della bolletta elettrica.
  • Cottura super rapida: la pasta (ma non solo) cuocerà alla velocità della luce. Ti basteranno 3-4 minuti per portare a ebollizione un litro di acqua, contro gli 8-9 minuti necessari per il fornello a gas.
  • A prova di bambino: il piano a induzione si riscalda solo nella porzione di spazio a contatto con la pentola, così si riduce il rischio di possibili scottature.
  • A basso impatto ambientale: se hai la possibilità di far funzionare il tuo fornello a induzione grazie a un impianto fotovoltaico, non solo lo alimenterai in modo sostenibile, ma aiuterai anche a ridurre le emissioni di CO2 nell’ambiente.

Di contro, invece, la scelta del piano induzione potrebbe farti esitare per:

  • Il costo elevato: rispetto a un tradizionale fornello a gas, l’acquisto di un piano a induzione comporta una spesa decisamente maggiore.
  • La potenza elettrica assorbita: se utilizzi i fornelli a induzione insieme ad altri elettrodomestici potresti rischiare un blackout ma, per scongiurare questo evento, ti sarà sufficiente aumentare la potenza del contatore di casa a 6 kW.
  • L’uso di pentole apposite: ricordati che non tutte le pentole sono compatibili con il piano a induzione, quindi dovrai dotarti di tegami appositi, con il fondo in ferro o in acciaio.

Piano a induzione o cucina a gas: come scegliere

Ecco tutti gli aspetti che devi tenere in considerazione per fare la scelta migliore per le tue esigenze.

Il fornello a gas, in termini di efficienza energetica, risulta penalizzato rispetto al piano induzione: i modelli più recenti, infatti, raggiungono un rendimento massimo del 65%. Dall’altra, però, hanno una vita media di 18 anni2 e sono la scelta ideale per chi si ritrova a vivere in affitto, perché sono una soluzione più economica e immediata, dato che non richiedono modifiche all’impianto elettrico.

Se, invece, sei in procinto di cambiare o arredare da zero la tua cucina, il piano a induzione ti permetterà di consumare meno energia durante la cottura dei piatti e risparmiare sul lungo periodo, rivelandosi un ottimo investimento in termini economici e ambientali.

 

FONTI:

1 https://www.quareco.com/consigli-tutorial/piano-cottura-a-induzione-consumi-in-kwh/

2 https://www.toptencasa.it/induzione-o-gas/

 

Leggi anche:

Consumo di un forno elettrico