bonus fotovoltaico e pannelli solari 110%

Cos’è il bonus fotovoltaico?

Tra gli interventi per potere accedere al superbonus con detrazioni al 110%, introdotto dal Decreto Rilancio, è stato incluso anche il bonus fotovoltaico: gli interventi dovranno essere sostenuti da alcune installazioni che permetteranno il salto di classe energetica o il conseguimento di quella più elevata, come per esempio l’installazione di una pompa di calore o di un cappotto termico.

Per accedere al Superbonus 110%, è dunque necessario installare un impianto fotovoltaico all’interno di un investimento più ampio.

Detrazioni fiscali per impianto fotovoltaico: a chi spettano?

Possono beneficiare del bonus fotovoltaico:

  • le persone fisiche al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti e professioni
  • i condomìni
  • gli Istituti autonomi e le case popolari
  • le cooperative di abitazione a proprietà indivisa
  • le Onlus
  • le associazioni e società sportive dilettantistiche.

Quali sono le tipologie di edificio che possono beneficare di questi incentivi? In tutto sono quattro:

  • gli edifici residenziali unifamiliari
  • i condomìni per cui il superbonus è fruibile sia per le parti comuni, sia per le singole unità immobiliari.
  • gli edifici con più unità immobiliari (da 2 a 4), con un unico proprietario o in comproprietà tra più persone fisiche.
  • le unità immobiliari residenziali, il caso più classico è quello delle villette a schiera.

Lavori ammessi per accedere all’Ecobonus fotovoltaico

Come anticipato, se l’installazione di un impianto fotovoltaico fa parte di un più ampio intervento di efficientamento energetico, è possibile ottenere la detrazione al 110%, in quote annuali di pari importo. Il massimo delle spese detraibili per l’impianto fotovoltaico è fissato a € 48.000.

La detrazione viene riconosciuta anche per l’installazione di sistemi di accumulo (che immagazzinano l’energia prodotta in eccesso durante il giorno, per utilizzarla quando non c’è più luce) integrati negli impianti fotovoltaici, nel limite di spesa di euro € 1.000 per ogni kWh.

Anche nel caso dei sistemi di accumulo, il limite di spesa è fissato a € 48.000. Ciò significa che tra impianto fotovoltaico e sistema di accumulo si arriva a un limite massimo di € 96.000.

Quando e come richiedere il bonus 110 fotovoltaico

Il bonus fotovoltaico può essere riconosciuto per le spese effettuate dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022. Condomini e edifici con più unità familiari hanno come scadenza il 31 dicembre 2022, a condizione che entro il 30 giugno 2022 sia stato effettuato il 60% dell’intervento complessivo previsto.

Per ottenere il bonus fotovoltaico è necessario coinvolgere figure professionali adeguate: anche queste spese sono conteggiate tra le voci detraibili.

Ecco due passaggi necessari per ottenere la detrazione:

  • commercialisti e CAF, per poter procedere con la richiesta del bonus e la cessione del credito, devono rilasciare il visto di conformità.
  • Per confermare l’effettivo efficientamento energetico dell’immobile, a inizio lavori (da redigere anche alla fine) è necessario presentare l’APE (Attestato di Prestazione Energetica).

 

Leggi anche le altre notizie sui: